Translate

giovedì 29 dicembre 2011

Small garden - Piccolo giardino


With unspeakable feeling,
free
even of the same words,
fills my eyes on the world.
So this little garden
with autumn leaves and small trees,
green and bare of entire seasons,
days passed, happy hours
and momentary sadness,
in each branch, single leaf,
buds hidden,
in the whole of all colors,
lives of our hearts united,
on the palms of our hands,
in your eyes, in my eyes,
includes the lips just half closed
for an eternal kiss of love.


Cristiano Bartolomei



Di impronunciabile sentimento,
libero
persino delle stesse parole,
si riempie il mio sguardo sul mondo.
Così questo piccolo giardino
di foglie autunnali e piccoli alberi,
verdi e spogli di intere stagioni,
giornate vissute, ore liete
e momentanee tristezze,
in ogni ramo, singola foglia,
germogli nascosti,
nell'insieme di tutti i colori,
vive dei nostri cuori uniti,
sul palmo delle nostre mani,
nei tuoi occhi, nei miei occhi,
comprende le labbra appena socchiuse
per un eterno bacio d'amore.


Cristiano Bartolomei

venerdì 9 dicembre 2011

Sentire l'amore

Una musica di gesti e parole,
sguardi e luce negli occhi,
riflessi sereni, sfuggenti,
malinconici viavai di ricordi,
dal presente al passato,
ancora presente,
ricerca dell'assenza,
essenza,
sentire l'amore
col giorno che nasce,
nemmeno al tramonto poi muore;
diventa notte, tra i vuoti le stelle,
divine fiammelle di angeli solitari,
raccontano storie per chi voglia ascoltare,
mi rende sereno sentire il tuo amore.


Cristiano Bartolomei

L'Infinito, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei

L\'Infinito, olio su tela, di Cristiano Bartolomei














L'Infinito, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei
The Infinite, oil on canvas 50x40, by Cristiano Bartolomei

Freedom - La libertà

I walk in small steps
to freedom,
very little space remains
for our dreams,
freedom emerges from the words of the poets,
how much more detached from the world,
more poetic and infinite,
we live on the edge of love
flowing in the river into the valley.
Even a small movement
to slip away,
I see you again in the swirling confusion of the waterfall,
now we are like water flowing
among the rocks silent
of our freedom.


Cristiano Bartolomei


Mi avvicino a piccoli passi
alla libertà,
pochissimo spazio rimane
per i nostri sogni,
libertà traspare dalle parole dei poeti,
quanto più distaccati dal mondo,
tanto più poetici e infiniti,
viviamo ai margini dell'amore
che scorre nel fiume fino a valle.
Ancora un piccolo movimento
per scivolare via,
ti rivedo nel turbinio confuso della cascata,
adesso siamo acqua che scorre
tra le rocce silenziose
della nostra libertà.


Cristiano Bartolomei

Con tutte le poesie

Cos'è l'amore,
con tutte le frasi del mondo,
con tutte le poesie,
rimanere senza parole,
tutte perfette per dirti ti amo,
mai abbastanza,
lontano nel tempo,
ad un passo dal domani,
trattenere infiniti sogni
tra le mie mani.
Lingue e pensieri,
diversi destini,
lettere raccolte
in un unico grande libro,
scritto soltanto per te.


Cristiano Bartolomei

Love dedication - Dedica d'amore

I read your books,
your poems,
I win you back every day,
stop for a moment thought
of what has been,
detail, beautiful,
immense,
strong as our love.
You do not hardly ever reads a dedication,
but you know it's there,
is contained in boxes of words,
hidden behind white sheets
inside with the name.
Thus, for the case maybe,
to win you back again,
I follow the words spent,
the flight that you drew,
like a rainbow
reappears transparent,
back along the colorful bridge
on the opposite,
still you wait for me,
then I'll wait again for you,
and far, far,
close by,
already you kiss me,
already I caress you,
still, everything is clearer,
even the boundless sky,
now I retrace it ,
I win you back
like unattainable mountain peak,
reinvents itself love
while I love you.

Cristiano Bartolomei


Rileggo i tuoi libri,
le tue poesie,
mi riconquisti ogni giorno,
fermo un momento il pensiero
su ciò che è stato,
particolare, bello,
immenso,
forte, come il nostro amore.
Non si rilegge quasi mai una dedica,
ma si sa che c'è,
è contenuta dentro scatole di parole,
nascosta dietro fogli bianchi
con all'interno il nome.
Così, per caso forse,
per riconquistarti ancora,
seguo le parole trascorse,
il volo che disegnasti,
come un arcobaleno
riappare trasparente,
ripercorro il ponte colorato
al contrario,
ancora mi aspetti,
poi ti aspetterò ancora,
e lontano, lontano,
vicino vicino,
già mi baci,
già ti accarezzo,
ancora, tutto è più chiaro,
persino il cielo sconfinato,
ora lo ripercorro tutto,
ti riconquisto
come vetta irraggiungibile,
si rinnova l'amore
mentre ti amo.


Cristiano Bartolomei

Ti dedico una carezza

Ti dedico una carezza,
la poesia di un gesto
tu la conosci già.
Cosa sarei senza le tue carezze?
Non togliermi l’identità,
non lasciarmi indifeso
di fronte al mondo,
triste e anonimo,
nato dalla tua mano,
tra le tue dita, dolci,
come le tue labbra,
così,
scomparirei.


Cristiano Bartolomei

Cielo e montagne, olio su tela, di Cristiano Bartolomei
















Cielo e montagne, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei
Sky and mountains, oil on canvas 50x40, by Cristiano Bartolomei

Tu ritornerai

La collina, olio su tela 40x30, di Cristiano Bartolomei

La parola "vuoto" ti costringe in un angolo di solitudine,
sarà malinconia, mancanza, nostalgia...
E' la parola impronunciabile, inconsistente,
di chi ti lascia per andare via.
Vuoto, però,
il pensiero di te non sarà mai,
come mare, cielo, infinito,
tu ritornerai.


Cristiano Bartolomei

Il segreto del Paradiso

Conosco le tue parole,
quanti baci mi dai?
Così tremarono i nostri cuori,
come trema l'acqua nel porto al chiaro di Luna.
E quella Luna era stretta tra le nostre dita,
forse un ultimo sogno, chissà.
Ti avrei portato via, senza ali, ma lontano.
Già ti sognavo dopo un solo istante,
come fa il vento quando porta la Primavera,
i fiori respirano con te
e cantano l'eternità.
Vorrei essere libero come i petali,
vestiti di colori senza pensieri,
sarebbe mio il segreto del Paradiso
e te lo donerei.


Cristiano Bartolomei

The wind of certainty - Il vento della certezza


http://www.youtube.com/watch?v=ZpA0l2WB86E&feature=related   Schubert "Serenade" 
    


We will meet life
once again.
Your love like a stream in the woods,
your steps outline the path that leads to Paradise.
We go down to the valley to our church,
where the solitary bell tower is closer to heaven we desire.
I want our silence.
What worries you, love?
A sad light is reflected in your eyes:
don’t be afraid, we'll meet again
and we will go far away,
to infinite space!
They will alternate sounds and colors
in a single immense season.
Here's a smile on the lips of bark,
flows on leaves the secret of purity,
all the words in the world come from your heart,
even the mountain is silent in the moonlight,
keeps our dreams of perpetual snow
whispering to the wind of our certainty.

Cristiano Bartolomei



Andremo incontro alla vita
ancora una volta.
Le tue carezze come un ruscello nel verde dei boschi,
i tuoi passi disegnano la strada che conduce al Paradiso.
Scendiamo a valle verso la nostra chiesa,
dove il campanile solitario è più vicino al cielo che desideriamo.
Ho voglia del nostro silenzio.
Cosa ti preoccupa, amore?
Una luce triste si riflette nei tuoi occhi:
non aver paura, ci rivedremo ancora
e andremo via lontano,
ci aspettano spazi infiniti!
Si alterneranno suoni e colori
in un'unica immensa stagione.
Ecco un sorriso sulle labbra di corteccia,
scorre nelle foglie il segreto della purezza,
tutte le parole del mondo nascono dal tuo cuore,
persino la montagna resta muta al chiaro di luna,
custodisce i nostri sogni di neve perenne
sussurrandoli al vento della nostra certezza.



Cristiano Bartolomei

Notte di poesia

Ancora non dormo, amore,
è una notte di poesia
dedicata a te.
Domani non si dissolveranno al sole
queste mie parole,
per ogni momento che fugge
tra mille pensieri
rimarrà la certezza del tuo cuore
nel mio petto.


Cristiano Bartolomei

Adesso è per sempre

Ma perché nei mie giorni ci sei solo tu,
nelle mie notti solo tu proteggi i miei sogni,
piccola traccia di nuvola tra le vette innevate,
immenso miraggio del mio paradiso?
Per questo rimango sveglio a guardarti,
senti come custodisco il tuo sonno?
Gli occhi appena socchiusi nel buio della stanza
scrutano il cielo nel suo infinito mistero,
ed ogni parte di quell'azzurro o di quella notte stellata
compone in silenzio l'anima.
Così pian piano seguo le piccole luci
che mi conducono lontano,
si delineano paesaggi meravigliosi,
immagini che formano la Natura
nei suoi infiniti aspetti.
Adesso
è per sempre,
con te adesso
abbraccio tutto l'universo.


Cristiano Bartolomei

Carillon

My painting, oil on paper 30x20 - Cristiano Bartolomei

http://www.youtube.com/watch?v=WVNWeeKoHEw  (Instrumental Piano ( Love Story)









It 's music with you
my life that opens
with the sound of your love song.
A magical carillon contains your heart,
notes resonate through the woods,
skim the pine needles,
the peaks to the sky
like eyes praying for an ancient rain,
to survive with the new harves


Cristiano Bartolomei



E' musica con te
la mia vita che si apre
al suono della tua canzone d'amore.
Un magico carillon contiene il tuo cuore,
le note risuonano tra i boschi,
sfiorano gli aghi di pino,
le cime rivolte al cielo
come occhi che pregano una pioggia antica,
per sopravvivere con il nuovo raccolto.



Cristiano Bartolomei

Preghiera

Sorridi alla prima stella della tua notte d'Estate,
il tuo canto d'amore si diffonde tra sottili malinconie
e sogni, preghiere irraggiungibili
nel profondo del tuo universo.
Il segreto della Natura è nelle tue mani,
ti rapisce col vento tra le dita rivolte al cielo,
sommesso è il ritorno alla tua strada solitaria,
sentieri di abeti ti conducono al tuo essere,
in ginocchio si risveglia il tuo cuore
tra le antiche immagini del Paradiso.
Perdonami Signore se non ti ho creduto,
perdona i miei desideri di semplice serenità
e benessere,
voglio soltanto la vita per le persone che amo,
affinché l'eternità di questo mare superi
il mio ultimo respiro di speranza.



Cristiano Bartolomei

Un racconto infinito

La frutta matura sugli alberi,
l'abete maestoso riscopre i segreti del cielo,
il silenzio ha le sue immagini
come l'anima i suoi disegni,
è un racconto infinito il nostro amore,
un profondo dono di vita
oltre la morte,
tende la mano a Dio il rossore
di un sentimento nuovo, acerbo
come l'inizio dell'universo,
antico come l'abbraccio materno.
E tutto ha un senso che ci sfugge
quando siamo soli,
poi ogni voce prima incomprensibile
acquista vigore, è musica in una cattedrale,
un suono di violini, un organo dietro l'altare.
Siamo così vicini e protetti,
nessuno spazio lascia il piccolo vuoto del non sapere,
un addio all'incomprensione, un passaggio all'eterno
confonde l'incedere incerto delle nostre piccole esistenze.
E' questa la vita che ti dono, affinchè rimanga nitida nell'azzurro
la traccia indelebile della non dimenticanza.



Cristiano Bartolomei

Tra i baci di luce nel cielo lontano

Speranza di averti sempre con me,
si affaccia alla finestra una stella
nel buio della prima sera,
mi sorride una leggera brezza
come un sottile pensiero
che ti sfiora il cuore con una carezza.
La vita con forza mi tiene in pugno,
saprà trasformarsi ancora in poesia?
Tutto sorride nel mondo,
ogni cosa si spiega con la fantasia,
è troppo immenso l'abbraccio
della mia malinconia,
contiene amore e passione,
i sogni di bambini già grandi,
sfumati in un momento di nostalgia.
Eppure nelle braccia del silenzio
ti stringo con tenere mani,
trascorre il giorno e riposa la notte
tra i baci di luce nel cielo lontano.


Cristiano Bartolomei

La collina, olio su tela 40x30, di Cristiano Bartolomei

La collina, olio su tela 40x30, di Cristiano Bartolomei

La collina, olio su tela 40x30, di Cristiano Bartolomei
The hill, oil on canvas 40x30, by Cristiano Bartolomei

La baita, olio su cartone telato 30x20, di Cristiano Bartolomei

La baita, olio su cartone telato 30x20, di Cristiano Bartolomei


La baita, olio su cartone telato 30x20, di Cristiano Bartolomei
The mountain hut, oil on canvas 30x20, by Cristiano Bartolomei

Mont Saint Michel, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei

Mont Saint Michel, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei

Mont Saint Michel, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei -
Mont Saint Michel, oil on canvas 50x40, by Cristiano

Luna

Affinché tu non scompaia,
dai miei occhi al mio scrigno profondo,
ti dipingo nel cielo di una notte splendente.
Raggiungo col vento i tuoi contorni di purezza,
chiarore silenzioso di pace,
strada deserta di abbracci e carezze, confine
sconfinato.
Ti ho cercato sempre
e trovato lontano, persino dai sogni,
ho percorso nel vuoto l'immagine,
un passo dopo l'altro;
ad occhi chiusi sulla tua pelle
ho conosciuto l'amore.
Come un angelo soltanto mio,
custodisci il segreto della mia vita.
Non potrai mai andare via.


Cristiano Bartolomei

 

Luna piena, olio su tela 80x60, di Cristiano Bartolomei

Luna piena, olio su tela 80x60, di Cristiano Bartolomei

Luna piena, olio su tela 80x60, di Cristiano Bartolomei -
Full Moon, oil on canvas 80x60, by Cristiano Bartolomei

Girasoli, olio su tela 60x50, di Cristiano Bartolomei


Girasoli, olio su tela 60x50, di Cristiano Bartolomei
Sunflowers, oil on canvas 60x50, by Cristiano Bartolomei

Fiori rosa, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei

Fiori rosa,olio su tela di Cristiano Bartolomei















Fiori rosa, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei -
Pink flowers, oil on canvas 50x40, by Cristiano Bartolomei

Giardini di Sissi, olio su tela 40x50, di Cristiano Bartolomei

Giardini di Sissy, olio su tela, di Cristiano Bartolomei
Giardini di Castel Trauttmansdorff, olio su tela 40x50, di Cristiano Bartolomei

Fiori, olio su tela, di Cristiano Bartolomei
















Fiori, olio su tela 60x50, di Cristiano Bartolomei
Flowers, oil on canvas 60x50, by Cristiano Bartolomei

Riflesso

Riflesso del Sole che scompare, la notte si impossessa dei pensieri,
dei colori vivaci e tenui che l'anima contiene. E' romantico e dolce il finire di un momento,
il principio di ogni cosa che lascia alle sue spalle il suo esatto opposto, simile,
ma diretto verso un altro confine, al di là di un sogno, il concretizzarsi di un nuovo viaggio,
tangibile ad ogni passo quando percorro una strada solitaria, ineffabile tra le nuvole
quando il rumore scompare dietro disegni di cotone, nell'azzurro.
E' inespressivo il sonno che concilia il corpo al senso della vita,
eppure contiene miriadi di stelle che nascono dalle pieghe sottili della pelle,
corrono sul cuscino ancora fresco, ci avvolgono nelle coperte
per renderci tutto il tempo in cui siamo rimasti svegli.
Vive del desiderio d'amore la piccola fuga di una lacrima
dagli occhi ormai saturi di profonde sensazioni, così disposti ad accompagnare il pianto,
ci stringe le mani una piccola preghiera, affinchè scompaia l'ombra della paura,
rimanga tra le braccia del cuore il nostro unico sorriso, la speranza.
Così appaganti, inappaganti le parole, presenti e distanti le immagini, dipingi i fiori che non hai,
nati da mille baci, nascosti nell'erba alta sul pendio, riappaiono lentamente
i contorni definiti di un piccolo addio, distante ma tangibile riflesso della vita che mi dai.



Cristiano Bartolomei 

Dietro un sorriso

Sottile e fragile, nascosto dietro un sorriso,
appare il silenzio di pensieri infiniti.
Leggi nel volto qualcosa che ti appartiene,
un mondo di sogni e amore, carezze nella sera
dei piccoli inverni, tende come fiori che velano
le antiche stelle, giovane cuore
e forte sentimento,
l'attesa si colorava di immagini ritagliate
dai cartoncini luminosi della scuola.
Com'è tiepido il guanciale
che lambisce le onde dell'Oceano,
navighi senza fardelli, ignaro delle tempeste,
la stanza di nuvole e piccoli vestiti ti protegge.
E' calmo il girovagare dei passanti,
sono ampie le chiese per le tue preghiere,
socchiuso un uscio dorato, trasparente come cristallo
e morbido come sabbia bollente:
varchiamo insieme la soglia
custodita nel tuo tenero sorriso infinito.



Cristiano Bartolomei

Bambina tra i fiori, olio su tela 40x50, di Cristiano Bartolomei

Bambina tra i fiori, olio su tela 40x50, di Cristiano Bartolomei
e mail: cristiano.bartolomei@gmail.com

Così cerco l'infinito

Così cerco l'infinito,
guardando dietro le nuvole
il colore della luce aprirsi all'universo.
E non conosco parole così belle,
così perfette,
mi nutro di quel chiarore
come fosse il tuo corpo,
immerso nel cielo e nel mare del pensiero
senza confini.
A volte dietro un vetro di sogni
si annidano piangenti
piccoli pulcini:
della solitudine non parlo,
è soltanto distanza dall'irraggiungibile,
un canto muto dello sguardo indifeso,
un sottile insinuarsi tra le ombre del volto
di cammini solitari,
piccole scoperte
nel malinconico non ritorno di ogni momento.



Cristiano Bartolomei

Lago di Carezza, olio su tela, di Cristiano Bartolomei



Lago di Carezza, olio su tela 50x40, di Cristiano Bartolomei
e mail: cristiano.bartolomei@gmail.com

Frammenti di cielo

Cadono dalle cime degli alberi
frammenti di cielo,
disegnano un silenzioso passaggio
oltre i confini della fantasia.
Il tempo è fermo
soltanto per noi.
Passeggiamo felici
lasciando alle nostre spalle un verde cancello fiorito,
nell'eternità di un pomeriggio d'Estate.


Cristiano Bartolomei

Oceano, olio su tela, di Cristiano Bartolomei


Oceano, olio su tela 60x50, di Cristiano Bartolomei
Ocean, oil on canvas 60x50, by Cristiano Bartolomei
e mail: cristiano.bartolomei@gmail.com

Ti risvegli tra i fiori di Monet

Ti risvegli tra i fiori di Monet,
raccogli lavanda con lo sguardo sorridente,
una carezza colorata di tenera euforia
accende il tuo volto di erba fresca
e campi sconfinati.
Ti allontani dalla notte
col tuo mantello di stelle,
ti accompagna il silenzio
trepidante di baci e amorosa malinconia.
Una favola dipinta racconta la tua vita,
un caldo cullarsi di bambini fantasiosi,
tu rinasci tra quei fiori,
ne rapisci i petali col vento
e li lasci cadere sulla mia pelle,
così mi abbandono al profumo della tua nostalgia.


Cristiano Bartolomei

Paesaggio con montagne, olio su tela, di Cristiano Bartolomei

Paesaggio con montagne, olio su tela, di Cristiano Bartolomei














Olio su tela, 60x50, di Cristiano Bartolomei
e mail: cristiano.bartolomei@gmail.com

Isola tropicale, olio su tela, di Cristiano Bartolomei



Isola tropicale, olio su tela, di Cristiano Bartolomei
Tropical island, oil on canvas 30x20, by Cristiano Bartolomei

Paura di dimenticare

Ritorno lentamente al mio piccolo nido,
è stato breve il viaggio,
forse nulla è cambiato,

mi guardo intorno.
Ti ritrovo triste,
hai paura di dimenticare,
ma non dimenticherai.
Cosa saremmo senza la memoria?
Triste o felice, il passato sorge col Sole,
un'immagine sbiadita, spesso nitida,
il volto di ciò che siamo adesso,
nel preciso istante della consapevolezza,
chiaro e oscuro agli eventi,
un presente ignaro dei mutamenti.
Per questo ti scrivo, cerco di trattenerti
tra queste mie parole, così sento nel cuore
ciò che resterà per sempre, l'eterno sentimento
che contiene gli stessi ricordi,
in cui non ci dimenticheremo mai.


Cristiano Bartolomei

Il nostro Natale

Costretti nell'ombra
viviamo la stessa nostalgia.
Ecco il fumo dei camini
sollevarsi verso il cielo.
Perché è così dolce osservare
una trasparenza bianca e sottile
spingersi tra le nuvole, fino alle stelle?
Il camino riscalda, il fuoco protegge
dal buio e dalla solitudine,
l'odore di legna arsa si diffonde
nella stanza
e nel cuore,
il tepore di brevi sguardi e sorrisi,
parole naturali nella bellezza della normalità,
i nostri sogni scorrono fino al tetto, oltre le case,
nell'oscurità,
fino a perdersi nell'infinito del nostro piccolo
e immenso cielo.


Cristiano Bartolomei

Ti leggo ogni giorno - I read you every day

Ti leggo tra le frasi del giorno,
ti leggo in ogni viaggio, paesaggio,
collina lontana, piccola casa sul pendio
che ora si avvicina al mio confine,
per rendermi spettatore di noi.
Ora ascolto le mie stesse parole,
le nostre voci all'unisono cantano
la bellezza incomprensibile.
Così nel profondo si diffonde
l'eco misteriosa, da lasciarci senza fiato,
la mente tende le sue dita sottili
che cercano oltre la linea dell'orizzonte.
Persino il mare scivola sulla pelle,
come fosse vento, le montagne innevate
si sciolgono, strette nelle nostre mani
fino alla prossima Primavera.

Cristiano Bartolomei


I can read between the phrases of the day,
I read you in every journey, landscape,
distant hill, a small house on the slope
which now comes close to my boundary,
to make me a spectator of us.
Now I listen to my own words,
our voices sing in unison
the incomprehensible beauty.
So deep in spreads
echo mysterious, leaving us breathless,
the mind tends her slender fingers
looking over the horizon.
Even the sea glides over the skin,
like wind, snow capped mountains
melt, narrow in our hands
until next Spring.

Cristiano Bartolomei

Perché mi sento triste

Perché mi sento triste
e tutto intorno piove tristezza,
la quiete è un ricordo dell'infanzia
che mi trascina lontano
dalle strade affollate, dalle voci anonime,
dai sorrisi dipinti in una galleria vivente.
Perché scappo, come impazzito, nel mio
piccolo vuoto, mi aspetti, mi rincorri,
mi stringi forte come se coccolassi un cucciolo
ferito, indifeso, così non parlo, soltanto
ti guardo, ti amo.
Ti amo e tu diventi piccola come me,
il mondo è così immenso e dispersivo:
vieni qui, le tue guance sono soffici
e profumate di erba fresca e campi in fiore,
riesco ad ascoltarti, a capire cosa siamo,
insieme uniti, sempre, insieme soli, sempre
insieme. Dammi la tua forza amore,
dammi ancora i tuoi baci di natura infinita e rigogliosa,
mi riempi il petto che brucia di legna eterna
per il nostro focolare.



Cristiano Bartolomei

Da Leonardo da Vinci, La Battaglia di Anghiari - teste di guerrieri, disegno di Cristiano Bartolomei

Ora sei negli occhi del Sole

Forse cerchi la certezza
che il tempo non si consumi,
è così che trascorre il giorno.
La finestra sarebbe vuota,
bianca di delusione e sogni
ormai svaniti,
ti chiedi se sopravvivere
o vivere un attimo ancora
senza nessun pensiero,
sorpresa o paura.
E' già notte da un secolo,
ma non ricordi,
non puoi ricordare:
era la solitudine.
Ora sei negli occhi del Sole,
le ante socchiuse,
ti abbraccio ancora, amore.



Cristiano Bartolomei

Da Leonardo da Vinci " La scapigliata" - disegno di Cristiano Bartolomei



Leonardo da Vinci - disegno di Cristiano Bartolomei

Parole come atomi

Disgregate frasi,
parole come atomi
ricompongono i nostri volti,
dipinti così perfettamente,
soltanto nell'insieme
danno il senso all'immagine
della nostra vita.


Cristiano Bartolomei

L'abbraccio tenero

L'abbraccio tenero d'infanzie trascorse
costruisce le frasi nell'ombra intima
di un quadro di Leonardo,
immagini e colori di epoche perdute,
sottili disegni di genio raffinato
e ingegno sofferto,
tra i giochi di luce e chiaroscuri
rivivono i dipinti,
magico fondamento di un sogno infinito,
un percorso romantico in cui rinasce
il nostro essere profondo.



Cristiano Bartolomei

Carezze d'Autunno

Notte di pioggia, carezze d'Autunno per noi,
coperte di sogni distese sul nostro universo
riscaldano il dolce cammino che ci attende.
E' così piccola la mia fantasia,
stretta tra le dita del vento che mi porta da te,
corre in silenzio
tra mattini sfumati e luci lontane,
su strade distanti fatte di nuvole e cielo.
Dietro un piccolo addio
scompare incerto il Paradiso,
nel profumo delle foglie cadenti
sui nostri sorrisi malinconici.
Ho nel cuore il ricordo dei tuoi baci,
le guance calde come frutta mai colta,
sospeso il respiro, non cancella la freschezza
che corre nell'erba alta, gioca a nascondersi
dietro gli aranci fioriti e i campi incolti.
E' acqua che riempie lo stesso cielo
la pioggia che ora scende,
ma non cancella il bel tempo che fummo
nel nostro futuro appena trascorso.




Cristiano Bartolomei

Two more steps - Due passi ancora

Two more steps
and the shadow disappears.
Where the sun is shining everything is more beautiful,
even the thought that moves away
from a city sidewalk,
to move closer to a safe haven.
I am free,
so free and anonymous,
equal to all,
unknown, almost immobile
among many people in eternal motion.
They will not recognize me,
will not forget me.
I'm like an old sign
hidden among the leaves,
but for you shining.
You will always recognize me,
my words for you
are carved on a rock,
a heart that goes beyond the wear of time,
a  non -commandment,
a prayer for your happiness.


Cristiano Bartolomei


Due passi ancora
e l'ombra scompare.
Dove c'è il sole tutto è più bello,
persino questo pensiero che si allontana
da un marciapiede di città,
per avvicinarsi ad un rifugio sicuro.
Sono libero,
così libero e anonimo,
uguale a tutti,
sconosciuto, quasi immobile
tra tante persone in eterno movimento.
Non mi riconosceranno,
non dovranno dimenticarmi.
Sono come un vecchio cartello
nascosto tra le foglie,
ma per te brillo.
Mi riconoscerai sempre,
le mie parole per te
sono scolpite su una roccia,
un cuore che va oltre l'usura del tempo,
un non comandamento,
una preghiera per la tua felicità.




Cristiano Bartolomei

Un piccolo sogno

La pioggia ha smesso di cadere,
quanta calma nasconde la notte,
quanta solitudine trova conforto
nel letto caldo dei pensieri puri.
Vorrei che questo piccolo sogno
accompagnasse il tuo risveglio,
così chiudendo gli occhi
il sonno custodirà il tuo amore.


Cristiano Bartolomei

Un pensiero sereno per te

Qui cantano i passerotti,
il giardino splende al Sole
nostalgico dell'Autunno,
è calmo come un grande lago.
Ho un pensiero sereno per te,
un'immagine pacata
che si getta nel tumulto di una cascata.
L'anima è vaga, si aggira tra i germogli stanchi,
prende la forma del bosco in lontananza.
Non sento le placide onde del mare,
eppure è infinito questo momento
in cui ti dedico tutto il mio amore.



Cristiano Bartolomei

Niente di più si avvicina al vero

Niente di più si avvicina al vero
di questa malinconia,
velata nello sguardo
come un semplice pensiero,
distante dal mondo vissuto
migliaia di epoche passate,
eppure così presente
nel suo assente girovagare
in cerca della pace.
Da te riemerge ogni corpo luminoso
che in essa si disgrega senza vita,
si spegne e si disseta nell'assenza.


Cristiano Bartolomei

Le parole erano vuote

Le parole erano vuote,
poi una notte ho guardato il cielo
ed ho scoperto i tuoi occhi,
pelle di luna, mistero del silenzio
di luce lontana, riflessa sul mondo.
Non trovavo un altro significato
per la parola "ti amo",
il senso era scomparso,
chissà dove;
l'ho cercato nel mare,
nel blu dei sogni e nel profondo
delle paure,
lontano,
dove migrano gli uccelli
e non giungono voci umane.
Poi una notte, immerso nel buio,
gettai i miei pensieri d'amore
nel cielo infinito,
e le mie parole divennero stelle
per i tuoi occhi.


Cristiano Bartolomei

Dolce mamma

Dolce mammina cara,
tu sei tutte le mamme del mondo,
mi scavi dentro fino alla radice dell’universo,
stai bene sempre e abbandona la tristezza,
mammina cara,
sei la mia purezza.
Ti stringo forte per l’eternità,
lego le mie ali al tuo cuore,
così potrà volare dove vuoi tu.
Il gallo canta per il tuo risveglio,
la collina si illumina se tu sorridi,
sei bella come un fiore che perennemente sboccia,
sempre profumata come una rosa,
hai braccia immense per la mia tristezza.
Non è rugiada che ti bagna il viso,
è un pensiero pieno di dolore,
un volto scomparso,
il nostro amore.
Ora dormi e fai sogni tranquilli,
io dipingo una nuova casa, gli alberi,
il fiume della tua giovinezza.
Ti sveglierai su tappeti colorati,
bambini festosi e dolci appena sfornati,
non è silenzio il vuoto che ti fa fuggire,
è una tenera attesa che accoglie i tuoi occhi,
così infiniti
da nascondere le nuvole e il cielo.

 
 
  
Cristiano Bartolomei

Il paesaggio meraviglioso

Pioggia, sole, neve, vento fresco,
boschi e montagne,
silenzio sicuro per noi.
Nessuno saprà mai
della nostra bella stagione,
del canto delicato,
del risveglio armonioso della Natura
che rivive negli occhi e nel corpo,
fino all'anima. Si rinnova la melodia
in ogni bacio e carezza,
come un'eterna promessa
che disegna il paesaggio meraviglioso
della nostra vita.


Cristiano Bartolomei

Montagne

Montagne di baci e carezze,
sorrisi e promesse,
l'immensità ha il tuo volto,
l'infinito i tuoi occhi,
dalle tue labbra il respiro del vento
soffia nel cuore tutto l'amore che sento.



Cristiano Bartolomei

Nebbia

Nebbia trasparente,
mi proteggi,
come in un sogno mi sollevi nel cielo
con ali di abete
e fiori dai mille colori,
nascondi il mio cuore
ai raggi del sole.
Ti diradi pian piano,
ecco sul pendio una casa
di zucchero e pane,
nel giardino abbaia il cane,
sorride un bambino
mentre scompari, nebbia,
nell'anima mia.
 
 
Cristiano Bartolomei

Blue coral - Corallo azzurro


Blue coral smoothed by the sea,
breeze, lightness, breath of wind,
cool shade, romantic wave,
rustle, caress, colorful evening,
garden, remember of cloud,
dispersed images,
thin, sinuous alternations,
thoughts away, softly
lying, grass, dew,
reverb, fragrance, reunification,
secret absence sprinkled with soul.

Cristiano Bartolomei



Corallo azzurro levigato dal mare,
brezza, leggerezza, respiro di vento,
ombra fresca, onda romantica,
fruscio, carezza, sera colorata,
giardino, ricordo di nuvola,
disperse immagini,
sottili, sinuose alternanze,
pensieri assenti, morbidamente
adagiati, fili d’erba, rugiada,
riverbero, fragranza, ricongiungimento,
segreta assenza cosparsa di anima.



Cristiano Bartolomei

La principessa

Piccola principessa,
passeggi nei giardini del Paradiso,
sei come la frutta sui rami,
rossa e bianca, fiorita tra le foglie,
sospesa sui prati,
ferma nel cielo come una stella.
La tua pelle sottile
nutre la terra, rinasce col sole,
germoglio di vento,
rugiada fresca nell'ombra
che bagna le gote di bambini festosi,
danzanti negli orti,
giocosi tra i cespugli.
Il tuo incedere leggero
ha il suono della primavera,
la campanella echeggia dalla scuola,
le cartelle dimenticate colorano l'erba,
mentre scompari col vento
lungo il sentiero di petali e terrazze.



Cristiano Bartolomei

The night and the stars - La notte e le stelle

The night takes possession of the words
and transforms them into thought,
survives in the dark hope
and love is expressed
in all things visible.
So come along with dreams
dawn delicate, with its colours
soft and fragrant with melancholy.
I would like these little letters
would fill the universe
to become light,
billions of stars in the immense sky,
enclosed in a single thought 
of love for you.


Cristiano Bartolomei


La notte si impossessa delle parole
e le trasforma in pensiero,
sopravvive al buio la speranza
e l'amore si concretizza
in tutte le cose visibili.
Così giunge insieme ai sogni
l'alba delicata, con i suoi colori
tenui e profumati di malinconia.
Vorrei che queste piccole lettere
riempissero l'universo
fino a diventare luce,
miliardi di stelle nel cielo immenso,
racchiuse in un solo pensiero
d'amore per te.



Cristiano Bartolomei

Your loving eyes - I tuoi occhi innamorati

Your loving eyes

Divine power of mysterious Nature,
you reborn in my body
and feed yourself to the soul,
as a painter at his canvas.
Never any landscape will have
the same light,
the splendor of your loving eyes.


Cristiano Bartolomei


Divina potenza della Natura misteriosa,
rinasci nel mio corpo
e ti alimenti fino all'anima,
come un pittore alla sua tela.
Mai nessun paesaggio conterrà
la stessa luce,
lo splendore dei tuoi occhi innamorati.



Cristiano Bartolomei
 

Così lontani

Così lontani,
non si parleranno mai,
non avranno un sorriso accennato,
un fare impacciato come bambini timidi.

Lei fissa il soffitto immaginando la libertà,
ripete nella mente le parole giuste, trema,
vive nella profondità.
E' un giorno anonimo la solitudine,
un respiro trattenuto
prima di fuggire via.

Lui conta i passi
su una strada di campagna,
osserva una farfalla, il volo
colorato e silenzioso,
un'ape lenta tra l'erba alta.
Forse c'è un ruscello
alla fine del sentiero:
resta in ascolto,
rincorre un ricordo,
ora c'è soltanto il vento.

Così lontani,
non si lasceranno mai.



Cristiano Bartolomei

Piove

Piove così forte,
non ci sei tu a scaldarmi,
piove il silenzio
nel sogno di un giorno più bello,
un racconto felice per noi.
Ascolto l'acqua cadere
come un ruscello nel bosco,
suggerisce la pace e la libertà,
mentre piove ancora
dalle foglie vicine,
nei nostri occhi,
uniti come due gocce
nel mare senza confini.



Cristiano Bartolomei

Poesia d'amore

Così semplicemente
ti amo,
poesia d'amore
senza versi.
Adesso è silenzio,
ma i miei occhi parlano
soltanto ai tuoi occhi,
dicono quanto è profondo il mare,
quanto inesplorato, irraggiungibile,
per te non ha segreti.



Cristiano Bartolomei

La malinconia

La malinconia culla la solitudine
mentre la notte abbraccia le case
e le luci diventano stelle.
La vita mi sorprende in ogni pensiero,
tra le dita un aquilone colorato
fugge col vento
e mi porta via con sé.
Non conosco il cielo,
l'azzurro è lontano come il mio pensiero,
ma laggiù, oltre le colline,
il mare accoglie l'immensità
della nostra malinconia.


Cristiano Bartolomei

Ritorna il ricordo

Ritorna inconsistente il ricordo,
un'ombra senza forma
sul cielo raggiante,
cosparso di profumi
e nettare d'anima,
il corpo di un fiore mai colto.
Ondeggia nel vento
il bianco mantello
di soffici petali,
un cenno allo sguardo
riflesso nel mare,
un muto sussurro
di travolgente bellezza,
ritorna sul viso

l'amore
mai stanco.



Cristiano Bartolomei

Nella nostra casetta

La sera pian piano il silenzio
si avvicina col buio,
e la casetta si illumina di piccoli sogni,
dal balcone gli alberi mi fanno pensare
al Paradiso, nel tenue bagliore
risplendono i contorni delle foglie,
più in alto la brezza si muove con l'anima,
fino a condurmi agli ultimi rami, vicino
al cielo che ormai mi circonda.
Mi ritraggo un momento
dal pensiero immenso,
ti osservo seduta ad aspettarmi,
felice col viso distratto
come una bambina sul prato di una giostra,
ignara del tempo che scorre.
Mi manca il momento in cui incontro il tuo sguardo,
quegli occhi di brina sui fiori, sottile malinconia,
leggiadro tepore di tenere braccia, carezze d'amore,
rivedo quegli alberi nella piccola stanza,
con te nella brezza del cielo infinito.




Cristiano Bartolomei


 

L'essenza di una carezza

Mi sfugge l'essenza di una carezza,
come il profumo di un prato lontano,
brilla il viso nella parola "solitudine"
e mi abbandono al vento,
come petali di rose da una nuvola.


Cristiano Bartolomei

The way we were

La nostalgia

 
(Autumn Reflections by Alice Dalton Brown)

Sento la nostalgia per la libertà,
la ritrovo in un pensiero
che mi trascina via,
nel tempo passato a sognare
di essere già grande,
saper cambiare gli eventi
con la mia fantasia.
Osservo i luoghi intorno,
un vicoletto che conduceva all'ospedale,
la casa dei nonni
abbandonata alla tristezza,
così sicura per la mia tenera età.
Perché tutto è cambiato e scomparso
se amo ancora quel presente,
passato in un attimo di spensierata attesa?
Mi sento solo
in questo breve viaggio,
tienimi stretto per mano,
è dolce ritornare insieme a te.




Cristiano Bartolomei

Lo spazio eterno dell'anima

Ho negli occhi
lo spazio eterno dell'anima,
il cuore senza tempo
per fermare la vita
in ogni respiro d'amore per te.
Sento la solitudine
che affonda i suoi passi
nel deserto silenzioso,
lì dove regnavano colline rigogliose
e campi fioriti,
lungo il fiume dei ricordi.
E' in questo luogo
che ascolto la tua voce,
mentre una brezza lontana
mi accarezza col profumo della Primavera.
In un attimo ritorna
la Natura col suo segreto,
così vorrei saper rinascere
per amarti per sempre.



Cristiano Bartolomei

She left when was a girl - Partì che era una bambina

The girl woke up sad
after the long journey
to escape from loneliness.
Had departed in silence,
ever more willing to talk,
to follow his sea ...

Here she is looking at herself , reflected in the mirror.
The sun through the leaves
painted light green white walls,
face immersed in the beautiful garden,
this dream is a small shelter,
away.

He left when was a girl,
left trembling
looking for love,
leaving the hopes
of childhood,
caresses safe
of return.

She cried in that sad morning,
cried the mother,
games, dad at work,
cried the mirror
of her being lonely and deep.
The time of posting
disappeared in an instant,
the little girl of then
is already an adult.
From the path to the clearing
looking approach,
with step infirm,
an elderly woman.
She ran to the door,
intrigued by the unexpected visit
in that cold afternoon in winter.

The trees covered by snow,
clear skies for the first stars
welcomed this meeting.
"Mom!" - She said, and hugged her.
"Baby, to me you are always a baby,
since you left I wanted
that you found happiness.
I now return
that you're not alone anymore,
with the same immense love
for your freedom. "


Cristiano Bartolomei



La ragazza si svegliò triste
dopo il lungo viaggio
per fuggire dalla solitudine.
Si era allontanata in silenzio,
mai più disposta a parlare,
per seguire il suo mare...

Eccola guardarsi, riflessa nello specchio.
Il Sole tra le foglie
dipinge di luce verde le pareti bianche,
il volto immerso nel meraviglioso giardino,
è un sogno questo piccolo riparo,
lontano.

Partì che era una bambina,
partì tremante
in cerca dell'amore,
lasciando le speranze
della tenera infanzia,
le carezze sicure
del ritorno.

Pianse in quel triste mattino,
pianse la mamma,
i giochi, il papà al lavoro,
pianse quello specchio
del suo essere solitario e profondo.

Il tempo del distacco
scomparve in un istante,
la piccola fanciulla di allora
è già grande.
Dal sentiero alla radura
osserva avvicinarsi,
con passo infermo,
una donna anziana.

Corse alla porta,
incuriosita dalla visita inaspettata
in quel pomeriggio freddo d'inverno.

Gli alberi coperti dalla neve,
il cielo limpido per le prime stelle
accolse quest'incontro.

"Mamma!" - disse, e l'abbracciò.
"Piccola, per me sei sempre piccola,
da quando sei partita ho desiderato
che tu trovassi la felicità.
Ritorno adesso
che non sei più sola,
con lo stesso immenso amore
per la tua libertà".



Cristiano Bartolomei

martedì 6 dicembre 2011

Era bella e triste

 
Era bella e triste,
amava la libertà
e non conosceva l'abbandono.
Cadeva la pioggia
nel vento della solitudine,
mentre passeggiava sulla riva
di un sogno.
Si lavò il viso
attingendo acqua,
come per bere,
lentamente la sua Luna scomparve.
Era vento e tristezza,
la vidi seduta sulla riva
del mio sogno,
mi fermai accanto a lei,
mi accarezzò sorridendo
con il mare dei suoi pensieri.


 
Cristiano Bartolomei

L'alba si distende

http://www.youtube.com/watch?v=hHCnQ5kpXic&feature=related

L'alba si distende
alle porte di Roma,
l'antico acquedotto sopravvive
a vecchie ferite,
uno sguardo eterno
rivolto allo spazio immenso
del cielo,
il mio amore per te.




Cristiano Bartolomei

Ti dò un bacio

Ti dò un bacio
puro come un ricordo indissolubile,
tante carezze silenziose
come la sabbia che si muove sulla spiaggia
quando c'è vento,
ti abbraccio come se tu fossi una bambina,
cancello questo tempo che ci separa
come fanno le onde sulla riva,
chiudo gli occhi come te adesso,
perché quando dorme il tuo pensiero
la mia mente lascia il giorno
per ascoltare il tuo sonno.
Ti aspetto
come l'uva nel vigneto,
nascosta tra le foglie
nel mese di settembre,
se piove, se tramonta
il Sole,
se sorge all'alba,
immobile e perfetta,
unita per la vita
alla sua terra.




Cristiano Bartolomei

Endless love - Amore senza fine




An endless journey
takes aimlessly
in lonely thought
of melancholy.
Run away from the eyes
snowy trees, ancient castles,
green fields to the heights blue.
It's away the silence
of the Winter valleys,
peace painted
on the canvas of the sky,
a game of images
that captures the mind
opening the landscape
at the end of a road never travelled.
I'll want to hold you in the palm of my hand,
on my skin  your face,
like a field of flowers in the Spring,
while the wind howls the word "immensity"
in this brief moment that is life,
for my thought
of endless love.


Cristiano Bartolomei


Un viaggio interminabile

si compie senza meta
nel pensiero solitario
della malinconia.
Scappano via dagli occhi
alberi innevati, antichi castelli,
verdi distese fino alle vette azzurre.
E' lontano il silenzio
delle valli invernali,
la pace dipinta
sulla tela del cielo,
un gioco di immagini
che cattura la mente
aprendo il paesaggio
sul finire di una strada mai percorsa.
Vorrei racchiuderti nel palmo della mia mano,
sulla mia pelle distendere il tuo viso,
come in un campo di fiori di Primavera,
mentre urla il vento la parola "immensità",
in questo breve istante che è la vita,
per questo mio pensiero
d'amore senza fine.




Cristiano Bartolomei 

Il profumo di pini

Brillavano le luci tra i rami,
disteso per terra
osservavo i teneri giochi della mia fantasia,
il profumo di pini era un dolce mistero,
il Natale un'immensa certezza,
sentivo la pace avvolgermi
silenziosa: tenera come fiocchi di neve
scendeva sul viso, di mille colori,
di sorrisi e carezze.
La pace, si,
viveva tra gli aghi di abete,
un dono speciale racchiuso nei miei piccoli occhi,
in un pensiero,
ora la dedico a te,
per il tuo più bel Natale.




Cristiano Bartolomei

Come conchiglie

Seduto su un prato immenso
intreccio ghirlande per i tuoi capelli,
il tuo sorriso ha un’anima d’ali di farfalla
e guida le mie mani.
I colori intorno illuminano il respiro
da cui nascono le nuvole e il cielo,
di mille tramonti si tinge l’universo,
sullo specchio del lago due cigni all’orizzonte.
Cantano le onde sotto carezze di vento,
affiora ormai il mare tra i fili d’erba,
le tue palpebre come conchiglie
offrono silenzio ad una spiaggia addormentata.



Cristiano Bartolomei

Le mie parole



Le mie parole scompaiono
tra frasi vuote,
saluti occasionali,
risposte a domande inutili.
Come per la vita che è finita
non conta uno sguardo, una carezza,
non ha significato il proprio nome,
se scritto con la lettera minuscola o maiuscola,
a penna o stampato,
un nome che verrà dimenticato,
dai negozianti, dagli amici indaffarati, dai parenti,
scomparirà questo piccolo pensiero,
una goccia di pioggia su una foglia,
ferma tra le increspature della corteccia,
un tic tac dell’orologio
sulla torre dell’universo,
e adesso il cielo è terso,
appare ai tuoi occhi la piccola luce,
nascosta nella fitta foresta,
la trasparenza della notte e del giorno,
un incontro fortuito di lettere leggere
forma un girotondo mentre danzi tra i fiori,
le mie parole sono soltanto per te.





Cristiano Bartolomei

Neve sui rami

 

Sei neve sui rami,
luce soffusa di Luna,
notte stellata,
sogno colorato
dell'anima immensa,
posso toccare i confini del mondo.
Pelle vellutata d'acqua che scorre,
occhi di ombre al tramonto,
una coperta di foglie d'autunno
ci riscalda nel sonno.
Eterna stagione,
goccia di rugiada sui petali vellutati,
scivoli in fondo al cuore.
Rinasci al mio sguardo,
piccola rosa,
fiorisci in ogni cosa,
corolla di nuvole,
ora sei bianca,
fiorisci nel bosco
dalla neve sui rami,
sei la mia notte
che segue il tuo Sole.





Cristiano Bartolomei

Prima del risveglio

Si dileguano le parole
in un abbraccio prima del risveglio,
il respiro riempie il silenzio,
il pensiero riposa
dietro gli occhi ancora stanchi.
Eterno sentimento,
eterna pace,
guida la tua luce fino al cuore,
illumina la strada oltre la vita
che conduce al tuo cielo!
L’anima accoglie il mondo,
l’anima mi guida
attraverso il giorno
breve e triste.
Così scrivo
e il tempo si dissolve,
scompaiono volti stanchi
e frasi vuote,
resta solamente
il mio ritorno.




Cristiano Bartolomei

Da un sogno ad un altro - From a dream to another

butterfly-36.gif BUTTERFLY ON FINGER image by heavenboundiwillbe 


You fly from a dream to another,
small colorful butterfly
over wheat fields,
in yellow, green, into the blue
horizon of the sky,
you are in every landscape.
Your Name ...
is an immense hedge of flowers
in the Spring.
Between the petals small shadows
are filled with magical waves,
among the myriad reflections of the Sun
shines with love your face.

Cristiano Bartolomei



Tu voli da un sogno ad un altro,
piccola farfalla colorata
sui campi di grano,
nel giallo, nel verde, nell’azzurro
orizzonte del cielo,
sei in ogni paesaggio.
Il tuo nome ...
è un’immensa siepe di fiori
in primavera.
Tra i petali le piccole ombre
si riempiono di magiche onde,
tra i mille riflessi dei raggi del Sole
brilla il tuo volto d’amore.


Cristiano Bartolomei

Ogni momento che passa

Mi lascia tristezza
ogni momento che passa,
come qualcosa che muore,
ma rinasce tra mille parole.
Nella mia mente l'universo
è un granello di sabbia,
nascosto tra le pieghe della tua mano.
Cosi dolcemente
ti amo.




Cristiano Bartolomei

Come una foglia d'autunno

Come una foglia d'autunno,
tra le pagine di un libro,
sopravvivi al tempo che scorre,
immutabile pensiero,
amore sei nato
per non morire mai.




Cristiano Bartolomei

Colored rivers - Fiumi colorati

Rivers of colored ink
draw the sea
in which revives your being,
in my soul,
over the borders,

where the gaze is lost.

Cristiano Bartolomei

Fiumi d'inchiostro colorato
disegnano il mare
in cui rinasce il tuo essere,
nella mia anima,
oltre i confini,
dove lo sguardo si perde.




Cristiano Bartolomei

Il tuo viso nella notte

L'infinito è un sospiro del vento,
il tuo viso nella notte,
avvolto da un sogno di luna piena:
è tutto l’immenso che sono,
quando sei con me.
L'infinito è il confine del buio
che si apre nel cielo,
quando tu non ci sei:
il pensiero che unisce,
con mani immense,
i due drappi di cielo.
Così scompare
nell’azzurro
il vuoto del mio amore infinito.





Cristiano Bartolomei

The time with you - Il tempo con te


The time with you
is consumed as wax
of a candle,
glides silently
between a smile and a sigh,
a kiss and a caress.
It's already evening,
the trembling light illuminates
your transparent face,
two lakes gold
your eyes
where the moon is reflected.
Dreams born,
uncertainties distant
are shadows of pine trees
on a deserted courtyard.
Small voices beyond the asphalt
sing notes
of live music,
and we are already on the sea
between green islands
and blue waterfalls,
at the dawn of day
with lips of wind.

Cristiano Bartolomei



Il tempo con te
si consuma come cera
di una candela,
scivola in silenzio
tra un sorriso e un sospiro,
tra un bacio e una carezza.
E' già sera,
la luce tremante rischiara
il tuo volto trasparente,
due laghi dorati
i tuoi occhi
in cui la luna si specchia.
Nascono sogni,
incertezze lontane
sono ombre di pini
su un cortile deserto.
Piccole voci oltre l'asfalto
cantano note
di musica viva,
e siamo già in mare
tra isole verdi
e azzurre cascate,
all'alba del giorno
dalle labbra di vento.



Cristiano Bartolomei

Nella mia mente

Un deserto immenso
accoglie il tuo sonno,
ancora la Luna ti illumina.
Mi fermo ad osservarti,
priva della natura stessa,
fiorente ad ogni respiro
in un letto di foglie.
E' un abbraccio
il sogno trasparente
che ingoia le parole
e le racchiude per sempre
nella mia mente.




Cristiano Bartolomei

Il profumo di un sorriso

Nasce un fiore
sulle labbra del mattino,
il profumo di un sorriso,
petali d’anima
per la tua felicità.
La luce si raccoglie
nel palmo di una nuvola,
piano scompare,
con una carezza,
la notte spenta
della tua solitudine.




Cristiano Bartolomei

Un pensiero infinito

http://www.youtube.com/watch?v=b1tUdbknTeA

Un violino accompagna
la vita che finisce,
tracce indelebili
fino al Paradiso.
La notte osserva il Sole
che tramonta,
poi copre di vuoto le immagini
tristi e confuse,
sogni e amori,
affanni, dolori.
Vive la speranza
nel fiorire di un abbraccio,
due occhi di lacrime
come comete nel cielo.
Un pensiero infinito
culla il silenzio
della tua anima.


Cristiano Bartolomei

Scende la sera

Scende la sera sul cuore stanco,
un silenzio solitario vive
del tuo sorriso,
il cielo ti avvolge e ti protegge
ai confini dell'infinito.


Cristiano Bartolomei